CONSULENZA FREE LANCE O MANAGER NEL GIARDINO DELLE FRAGOLE?

Una possibilità se hai acquisito notevoli esperienze nel mondo del lavoro è la famigerata consulenza. Quando ero piccolo la parola consulente mi suonava strano…ne davo una definizione astratta…”il consulente è un vagabondo in cerca di risolvere i problemi e cogliere le opportunità”. Ma poi mi domandavo a quanto ammontasse il costo orario di un lavoratore…in una cultura prettamente conservativa come l’Italia molto poco! Basti pensare che in un anno ci sono 365 giorni..di cui circa 52 domeniche..52 sabati…4 festività…qualche giorno di ferie…altro…fino ad arrivare a circa 250 giorni lavorativi..avete mai diviso il vostro reddito annuale per 250 giorni? Quello che ne esce è il vostro guadagno giorno lavorato. Quali caratteristiche sono essenziali per definirti un consulente? Per prima cosa essere concentrati sul vostro business ovvero la focalizzazione ai vostri obiettivi e l’orientamento al risultato. Molte volte accade che le persone abbiano numerose idee ma che non riescano a concretizzare la conclusione del loro progetto. E’ come se preparassero il terreno per il trapianto di una bellissima piantina di fragole che però non adagerà mai le proprie radici in quel bellissimo letto di sogni. 
Vi siete mai domandati perchè nasce questa limitazione? Al giorno d’oggi un uomo vuole per forza crearsi una posizione e tante volte dimostra quello che non è pur di enfatizzare il proprio status. Ma se doveste smettere di lavorare ora quanto è in termini di tempo il vostro grado di sostentamento monetario? Se non superate l’anno…e finiscono tutti i vostri fondi iniziate a comperare e trapiantare fragole il prima possibile!!! Un buon consulente dovrà farsi carico del problema del committente mettendo a disposizione il proprio bagaglio culturale….domanda…siete talmente sicuri del risultato che apporterete all’azienda da farvi pagare a lavoro conseguito? Se la risposta è negativa assomigliate più a un manager nel giardino delle fragole, ovvero un coordinatore e guida di un team con responsabilità di un progetto sia nel bene che nel male! La parola manager a volte è troppo inflazionata ed utilizzata per gonfiare l’ego su un bigliettino da visita…il middle o il top manager sa coltivare le fragole e sa insegnare agli altri tempi e metodi di coltivazione…è una guida e viene stimato dal suo team di lavoro..a differenza del “low” manager che vive di parole e in lui regna il non saper fare ed il non essere leader. Tornando a noi il cliente ha sempre dei problemi che verranno risolti da un consulente che apporterà nuove soluzioni e cambiamenti al sistema azienda. Nella consulenza principalmente devono essere definiti gli obiettivi interconnessi con la strategia aziendale e la realizzazione delle azioni per conseguirla. Dobbiamo analizzare la situazione attuale dell’azienda come un fotografo che immortala la situazione al tempo zero. Il progetto è la fase successiva dove sarà valutata l’organizzazione, il sistema economico-finanziario e il processo operativo per definire le fasi di intervento e i tempi necessari ai fini dell’investimento. Definito il progetto il consulente definirà lo sviluppo delle soluzioni, il processo di realizzazione e la formazione interna. Terminato il progetto il consulente valuterà la fattibilità con una relazione e un piano di audit. Ogni intervento di consulenza ha la sua storia e non possiamo definire i vari tipi di consulenza ognuno dettato dal proprio metodo. A questo punto siamo pronti per iniziare….ma come posso trovare i miei clienti? Ho un metodo che mi garantisce la ricerca degli stessi? Come posso garantirmi un budget minimo mensile? Dobbiamo sicuramente avere una strategia per poter mettere in campo le nostre competenze e la percezioni delle stesse. Quali sono le vostre strategie? Un buon consulente deve essere presente in internet sui motori di ricerca dove è presente la domanda e l’offerta. Facendo leva sui motori di ricerca è molto probabile che i clienti ti cerchino direttamente. Sui motori di ricerca o sei posizionato tra i risultati naturali di ricerca oppure essere posizionati sui link sponsorizzati (tramite Google Adwords).

Fin qui hai compreso che per trovare nuovi clienti tramite internet la strategia più efficace è fare in modo tale che i clienti siano in grado di tovare te (linkedin, sito, twitter, facebook, google+, etc). E se questo non bastasse fai in modo di non mangiare mai da solo con il semplice scopo di spostarti e conoscere conoscere e conoscere persone al fine di incrementare le relazioni sociali stando a passo con i tempi nell’era multimediale…a volte mi capita di incontrare persone che vogliono fare business, ma non fanno niente per curare la propria immagine, per essere riconosciute, per essere loro stesse un brand e cioè una promessa per i propri clienti. 

Seguimi su facebook: una pagina fan “DIEGO CANALI” dedicata al mondo business! Clicca su “MI PIACE” e avrai diritto ad una consulenza o consigli utili in ambito aziendale o personale scrivendo una mail a :

DIEGO@DIEGOCANALI.COM

TI ASPETTO!!!

Cari saluti
Diego

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...