LA DIFFERENZA DEI 5 PASSI

Frau geht entlang des StrandesTutto quello che ho ottenuto nella mia vita è il frutto di una pianificazione. Questo non significa che non mi è capitato niente di spontaneo, bensì che mi sia sempre molto ben chiaro in che direzione voglio tendere. Gli studi dimostrano che  raggiungere gli obiettivi fa la differenza nella realizzazione del proprio successo, e le vite dei grandi uomini della storia lo dimostrano. Perciò, qualsiasi cosa vuoi raggiungere, devi assolutamente avere dei traguardi; ma come li pianifichi può determinare una grande differenza.

I 5 passi per cambiare:

– Scrivi obiettivi abbastanza attraenti e specifici da farti alzare al letto la mattina;

– Concentrati su ciò che vuoi veramente e fallo unicamente per il benessere personale e degli altri;

– Accertati che i tuoi obiettivi riguardano solamente te;

– Suddividi gli obiettivi per fasi temporali in modo da rendere più facile metterli in pratica;

– Abituati all’azione… non è necessario vedere l’intera scala, basta fare il primo gradino!.

I 5 passi per non cambiare:

– Non alzarti dal letto la mattina e se proprio devi farlo…vivi alla giornata sperando nella buona sorte;

– Bada molto al giudizio degli altri e se qualcosa non va nel verso giusto è un tuo diritto piangerti addosso, attribuisci la colpa all’esterno, invidia il prossimo, pensa che tutto è contro di te, giudica quello che accade e pensa che nessuno ti capisce;

– Attendi molto nel decidere di cambiare. Se poi decidi di fare qualcosa di diverso, pensa al rischio che potresti correre!. Un dolore certo che ti fa star poco bene (es. l’ambiente che stai vivendo, etc) in cambio di un possibile dolore ancor più forte o addirittura un piacere! Il rischio è enorme e non cambiare ti permette di andare avanti senza rischiare un possibile insuccesso!;

– Continua a fare le cose di ogni giorno. Non cambiare le abitudini anche se ci stai male, intanto non dipende da te, ma dall’ambiente che ti circonda;

– Non ripetere le azioni giornalmente perché potresti illuderti di riuscire. Se poi sbagli ti è permesso dire: “Lo avevo detto io!”. Devi essere discontinuo e compiere le azioni solo quando te la senti e rimandandole a tuo piacimento. Così avrai una scusa se non riesci per incolpare qualcuno….com’è giusto che sia!.

static1.squarespace.com

Quale dei due passi scegli? In quali dei due passaggi ti riconosci?

Devi sapere che le persone cambiano solo e unicamente quando il dolore è talmente forte da spingerle a cambiare in attesa di un piacere. Ti è mai capitato di smettere di fare un’azione che in passato ripetevi spesso? Quell’azione che ti provocava tanti problemi? Ad esempio…..Hai smesso di fumare? Hai cambiato alimentazione? Hai cominciato ad avere una vita sociale? Ti ricordi cosa ti ha permesso di cambiare in passato? Quali sono state le tue azioni specifiche? E’ molto probabile che ti sei pianificato una strada che ti ha condotto a un maggiore piacere e successo personale.

Se non costringi la tua mente e il tuo corpo a credere e compiere le azioni è molto probabile che stai vivendo una vita vuota senza obiettivi! Se in questo momento stai attraversando un periodo di forte dolore e non stai cambiando direzione, è possibile che quello che stai facendo ti consuma, ma la paura di fare un passo nell’incerto ti porta a paura e stress. Vai avanti verso qualcosa che non ti faccia avere credenze limitanti su te stesso e su ciò che ti circonda. Se avverti molto il giudizio altrui e sei condizionato dall’ambiente in cui stai è molto probabile che torturi il tuo corpo e la tua mente alla disfatta e alla solitudine dei sensi.

La differenza sta in come percorri la strada dei tuoi obiettivi ogni giorno e non l’arrivo. Se avverti una forte insoddisfazione in te, è arrivato il momento di cambiare alcune cose per renderle eccellenti. Pensa a qualcosa che ti piacerebbe fare e che comporta un margine di rischio. Prenditi un po’ di tempo, qualche minuto per pensare se la decisione che stai prendendo può nuocere a te stesso e agli altri.

CLICCA QUI PER L’ARTICOLO “CREDERE PER DIVENTARE”

Se non hai risposte cerca di sforzare la tua mente a immaginare un obiettivo e azione immediata. All’inizio sarai disorientato, ma magicamente troverai tutte le risorse. Non mollare mai il tuo obiettivo, anche se sei respinto, anche davanti a mille no…vai avanti! Le lezioni che stai imparando lungo la strada ti permetteranno di migliorare. Le persone che credono in loro stesse chiamano i fallimenti: “imprevisti e grandi opportunità!”. Vedono sempre un lato positivo in ogni cosa che gli accade!.

Se ti fermi alle prime difficoltà, è molto probabile che l’idea che hai di te sia un po’ bassa. Di cosa hai bisogno per riuscire? Come puoi utilizzare quello che fai per te stesso?

Se non stai ottenendo risultati in quello che fai è molto probabile che non hai obiettivi e azioni per ottenerli. Quali sono stati i principali obiettivi che hai ottenuto l’anno passato nella tua sfera lavorativa, d’amore e di benessere? Quali sono state le azioni che ti hanno portato a un cambiamento? Non è importante il successo che hai ottenuto, ma i passi che hai fatto per progredire verso il tuo obiettivo. A volte capita di non raggiungere completamente un obiettivo, ma di averci messo tutto l’impegno passo dopo passo. E questo crea la differenza per migliorare ogni giorno!. Altre volte capita invece di starsene fermi al punto di partenza per la paura di fare un piccolo passo in avanti, perchè avvolti da mille pensieri che di concreto non hanno niente.

Tu da che parte stai? Trovi difficoltà a rispondere?

Adesso cambiamo! Scrivi 3 obiettivi da fare per il prossimo mese.

CLICCA QUI PER L’ARTICOLO “CREDERCI O RIMANDARE”

Gli obiettivi dovranno essere raggiungibili, temporali, specifici e molto attraenti. Scrivi obiettivi che ti portano a un cambiamento.

Fatto?

Adesso scrivi le azioni da fare periodicamente per raggiungere straordinariamente bene questi obiettivi. Ad esempio: “Devo mantenermi in forma. Andrò a correre tre volte a settimana ogni volta un’ora con successivi esercizi di stretching per altri venti minuti”….. “Per vendere devo fare almeno trenta telefonate al giorno parlate”…. “Per vivere in armonia e non da solo devi conoscere almeno cinque persone nuove a settimana ascoltandole, confrontandomi e accettando le critiche…scrivendomi su un taccuino tutto ciò che mi accade”…”Farò un viaggio al mese”…etc etc

Ogni volta che “rimandi” le azioni, stai facendo morire i tuoi obiettivi…! Il non adempiere ai tuoi obiettivi, al di là del risultato finale, comporta un’umiliazione verso te stesso! Ogni volta che non adempirai alle azioni programmate per ogni obiettivo, dovrai pagare una tassa di 50 euro ad azione non effettuata! Ci stai? Quanto ti costa non assolvere i tuoi obiettivi e cambiare? Se fossi in te comincerei adesso prima che sia troppo tardi e i rimorsi prendanno il sopravvento!

Annunci

2 pensieri su “LA DIFFERENZA DEI 5 PASSI

  1. Fedelissima al metodo. Gli altri sono scopiazzatori di libri e metodi già testati all’americana. Qui i soldi sono spesi benissimo. Il metodo a risultato ti sballa e ti prende come una droga! Ammetto mi sono drogata del tuo metodo e il mio settore. Il mio cassetto ora è più pieno di tanti tanti soldini!. Grazie Coach. Maria – Imprenditrice Retail

    Mi piace

  2. Pingback: DOLORE O PIACERE? | DIEGO CANALI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...