VENDITORE DI SERIE A: 12 STRATEGIE PER VINCERE IL TUO CAMPIONATO E DIVENTARE IL VENDITORE NUMERO 1

pallone_d_oro_getty

Vuoi diventare un venditore di Serie A? Vuoi tornare a casa ogni sera con i tre punti in tasca? Allora come ogni squadra o giocatore che si rispetti devi prepararti a una stagione di duro allenamento e imparare le migliori strategie e gli schemi vincenti che ti porteranno al successo.

Non tutti nascono campioni ma sicuramente tutti possono diventarlo. Fenomeni nel calcio ce ne sono pochi (anzi in verità ce n’è stato e ce ne sarà sempre uno solo 🙂 ma è anche vero che ci sono tanti giocatori con meno capacità ma che hanno vinto molto più di lui.

Quale strana magia fa sì che un giocatore dalle capacità mediocri finisca la carriera con un Palmarès migliore di quello di un autentico fenomeno? In poche parole come ha fatto Gattuso ha vincere molto più di Ronaldo? Non ha usato nessuna magia né formula segreta, è stata semplicemente una questione di scelte, di mentalità e di metodo.

Anche nella vendita le cose non cambiano di molto. Quando si dice: “Quello è un venditore nato!”, spesso si sta parlando di una persona che ha dalla nascita o che ha sviluppato queste caratteristiche che conducono diritto a grandi risultati.

Che tu sia un Fenomeno o un “essere umano normale”, sono questi i campi su cui dovrai allenarti. In questo articolo inizierò a parlarti del metodo, illustrandoti 12 strategie pratiche che utilizzo e che faccio utilizzare ai miei clienti e che hanno permesso in questi anni di ottenere risultati concreti e misurabili sia a me che a loro.

static1.squarespace.com
Le strategie per diventare un vero venditore da Serie A

Giocare in Serie A è duro e impegnativo, non è un campionato adatto a tutti e non sempre sono i giocatori migliori tecnicamente ad approdarvi, ma quelli che si allenano e mettono in pratica al meglio le strategie e gli schemi del proprio tecnico. Tutti noi abbiamo un amico che sarebbe potuto diventare un campione se… e invece si è fermato al campo dell’oratorio.

Se anche tu ti stai apprestando ad affrontare il duro campionato della vendita e non vuoi fermarti al campo dell’oratorio, ho degli schemi magici per te.

Ricordati però che tu e solo tu puoi far scattare la magia mettendo in pratica ogni giorni questi 12 consigli che stai per leggere e che formeranno il tuo futuro metodo di lavoro. È più che provato che i venditori che affrontano il proprio lavoro con un metodo preciso e continuativo, ottengono il 97% in più di chiusure.

Quindi preparati a leggere e soprattutto ad agire. Cominciamo:

  1. I tuoi clienti non sono i tuoi avversari, fanno parte della tua squadra: crea e costruisci con loro relazioni umane, non solo commerciali.

Un vero venditore deve pensare a costruire rapporti sociali durevoli nel tempo che vadano oltre il normale acquisto da parte del cliente. Un cliente vuole essere conosciuto, capito, compreso. Vuole attenzioni e qualcuno che ascolti la storia della sua vita. Ti puoi trovare di fronte a diversi tipi di clienti: il decisore, l’arrogante, il dubbioso, etc. Il tuo unico scopo è quello di essere un venditore eccezionale!

Regola: conosci almeno 5 persone nuove al giorno, fai almeno 60-80 telefonate/parlate alla settimana, frequenta posti in linea con il tuo cliente target (fiere, feste, convegni, etc) e infine fai almeno 15 appuntamenti a settimana! Se pensi che vendere significhi stare chiuso nel tuo ufficio in attesa di una telefonata o dell’entrata del tuo cliente hai sbagliato mestiere! 

  1. Non chiudere mai la campagna acquisti: crea continuamente refferrals

Il cliente è il bene più prezioso che hai! Sarà il tuo primo fan e il tuo segnalatore per eccellenza di nuovi contatti. Il cliente conferma il tuo valore quando parla con il suo potenziale contatto e ti referenzia per un appuntamento. Se il tuo cliente parla bene di te, automaticamente porterà un suo amico e/o collega incuriosito dai risultati che state proponendo nel mercato. L’importante è non chiedere troppo presto e troppo in fretta una referenza, soprattutto perché il tuo cliente vuole testare sul campo la tua professionalità e credibilità.

Regola: crea una cornice d’accordo fin dall’inizio avanzando la tua richiesta di voler conoscere possibili contatti da parte del tuo cliente, che potrebbero essere interessati al tuo lavoro! Se incontri resistenze o obiezioni, cerca di anticiparle e falle gestire al tuo cliente capendo il suo schema di pensiero!

  1. Ogni tecnico è anche un po’ psicologo: comprendi il tuo cliente e le sue aspettative!

Comincia ad ascoltare il tuo cliente, qualsiasi sfumatura ed evoluzione del suo stato d’animo. Non lasciare niente al caso, lui ha sempre bisogno di confrontarsi con te. Non aspettarti che il tuo cliente capisca ciò che pensi e che sia partecipe immediatamente alle tue regole di pensiero per tempo e metodo.

Regola: stabilisci fin da subito delle regole di comune accordo che devono essere accettate dal tuo cliente per il progredire dell’evoluzione del lavoro. Non sei lì per perdere tempo o per consolare il tuo cliente. Tu sei la persona più importante per trovare soluzioni specifiche a problemi specifici. Tu sei il confidente di fiducia del tuo cliente!

  1. Il campione prende in mano la propria squadra: accetta le tue responsabilità

Ci sono clienti che quando le cose non vanno per il verso giusto cominciano a cercare un colpevole, spesso senza pensare troppo, e lo trovano in chi ha promesso e non ha mantenuto gli accordi presi. Un venditore non promette ciò che non può mantenere!

Regola: stabilisci che l’unico responsabile nelle scelte aziendali è il tuo cliente. Tu sei solo colui che permette che un obiettivo raggiunga un risultato secondo dei tempi e metodi coerenti con il momento e la situazione aziendale. Prometti solo quello che puoi mantenere nei tempi stabiliti e prenditi le responsabilità di ciò che prometti.

  1. Puntualità e partecipazione rafforzano il gruppo

Il cliente è il re. Un venditore deve trovare sempre il tempo per il suo cliente, educandolo a determinate tempistiche che lo possano rassicurare e rendere partecipe.

Regola: mai fare aspettare il tuo cliente! Devi organizzare il tuo tempo e ascoltarlo. Avrai clienti che ti cercheranno di più e altri di meno, l’importante è stabilire da subito una regola di contatto diretto nei tuoi confronti, in modo da organizzare i tempi di comunicazione per ogni tuo cliente e non perdere minuti preziosi che potrebbero essere dedicati ad altre vendite.

  1. La squadra vincente si forma anche fuori dal campo di gioco: coinvolgi il tuo cliente!

Il venditore eccezionale non può limitarsi alla semplice vendita, ma deve coinvolgere il proprio cliente con delizie commerciali che lo possano fidelizzare. Coccolalo con qualsiasi bisogno emozionale che lui stesso non si aspetta, ma che magicamente compare dal nulla!

Regola: organizza eventi, laboratori di ricerca, corsi di formazione, seminari, webinar, etc che possano rendere il cliente partecipe e ancorato a voi a prescindere dalla mera vendita. 

     7. Il vero campione crede in se stesso e nella propria squadra: credi in ciò che vendi

Un vero venditore è colui che ama ciò che vende. Se credi in ciò che fai anche gli altri crederanno in te, è molto contagioso! Non fare lo sbaglio di vendere per uno spirito di sopravvivenza, devi essere tu il primo venditore di te stesso.

Regola: tutte le persone che conosci devono sapere di cosa ti occupi, ogni tuo acquisto richiede una vendita. Ad esempio: il fiorario da cui compri le rose per la tua ragazza a San Valentino è tuo cliente? E il benzinaio da cui fai il pieno? Ci hai mai pensato? E come dire che hai 2000 amici su facebook e quasi nessuno è tuo cliente: assurdo, cambiamo tutto! Da ora ogni persona da cui compri qualcosa automaticamente dovrà diventare tuo cliente o almeno conoscere quello di cui ti occupi.

  1. L’allenatore vincente si concentra su giocatori vincenti e detta le regole

Se sei un venditore sai benissimo quanta perdita di tempo richiede scrivere preventivi per clienti che poi molto probabilmente non acquisteranno da te (e molto probabilmente la concorrenza raccoglierà i frutti del tuo lavoro). Studia bene il tuo target in base al prodotto che vendi e concentrati solo su clienti che sono in linea con esso.
Regola: stabilisci immediatamente quanto il tuo cliente è disposto a spendere per ciò che vendi e quanto è la tua offerta, altrimenti ti ritrovi a dover rincorrere una vendita fatta di e-mail e chiamate che non riceveranno mai risposta o ritardi apocalittici. Rendi il tuo cliente informato immediatamente sui criteri di acquisto e il canale di vendita. Eviterai di perdere il tuo tempo prezioso.

  1. La squadra vincente adegua le proprie strategie all’avversario che incontra e al campo di gioco: innovati ed evolvi la tua vendita

Comprendi il tuo cliente ed evolvi il rapporto e la tua vendita. Il mondo è cambiato e la vendita di molti anni fa non è più congrua in una realtà sempre più digitale e innovativa. L’evoluzione del mercato odierno ti porta a cambiare le regole del tuo lavoro. Quello che facevi anni fa non è più congruo con il cliente moderno che è più informato e di conseguenza esige la realizzazione di bisogni e desideri più specifici e affini al suo status sociale.

Seguimi nella mia pagina fan – Clicca qui

Regola: studia ogni giorno il tuo mercato, le tendenze, le abitudini al consumo dialogando con persone, frequentando fiere e alimentando la curiosità verso l’innovazione nel tuo settore. Devi essere in continua evoluzione, trovare il modo di metterti sempre in discussione e creare idee e sviluppi di vendita in linea con il tuo cliente e l’ecosistema sociale.

  1. Un vero tecnico recepisce anche i segnali nascosti e cambia strategia senza perdere tempo.

Fare il venditore preclude di dover dialogare con persone che difficilmente sapranno darti una risposta immediata a fronte di un interesse. Sono persone che difficilmente riescono a dire: “No, guardi non mi interessa” e che ti faranno perdere tempo prezioso. Stai attento ad ogni segnale e se necessario cambia strategia o cambia cliente senza paura.

Regola: stabilisci immediatamente delle scadenze in relazione al tuo cliente, al suo stato emozionale e alle sue credenze. Sia che dica si o che dica no dai una scadenza al tuo cliente, in modo da non sprecare il tuo preziosissimo tempo. 

 

  1. Il campione guarda sempre il primo posto: motivati grazie a obiettivi e a un piano d’azione

Non perderti nei meandri di compiere poche azioni. Essere motivati richiede sacrificio, senso del dovere e azioni ripetute ogni giorno in relazione agli obiettivi che ti sei prefissato.

Regola: crea una tabella settimanale di obiettivi con azioni specifiche giorno dopo giorno. Elogia ogni obiettivo conquistato o chiediti e scrivi su un foglio il perché se non sei riuscito a ottenerlo. Renditi libero di raggiungere gli obiettivi oltre i tuoi limiti e le tue credenze mentali. Fallo ora! 

  1. Non è grave una sconfitta, ma può diventarlo il modo in cui reagisci ad essa: sana autostima e buon senso di umorismo

Non sempre otteniamo i risultati sperati e spesso è difficile vedere il buono di quello che stiamo facendo. Ricordati che qualsiasi cosa tu abbia fatto, se hai dato il massimo, è un grande risultato. Ogni sconfitta rende il campione più forte di prima, si può sempre migliorare, giorno dopo giorno, frequentando persone che già ottengono risultati e non pensando che tutto è dovuto.

Regola: ridi di fronte ad una sconfitta, perché sarà il trampolino di lancio per un futuro successo. Ogni volta che ti senti demotivato comincia a scrivere su un foglio ciò che non ha permesso alla tua persona di avere un giusto atteggiamento nei confronti di un accadimento non in linea con le tue sicurezze e aspettative. Devi saper trovare il lato positivo in ogni risultato che ottieni sia esso mediocre o eccellente. Ogni settimana scrivi quel risultato e cerca di incrementare il limite prefissato a ogni periodo stabilito, grazie a feedback da parte del tuo team, di amici, colleghi, conoscenti o famigliari.
Adesso sei pronto ad affrontare il tuo personale campionato, hai un metodo e un inizio di strategia. Ovviamente devi riscaldare i tuoi muscoli e allenarti giorno dopo giorno fino a quando raggiungerai la forma migliore e a quel punto i risultati arriveranno da soli.

Come ho accennato all’inizio non è sufficiente possedere un metodo per fare la differenza e diventare un venditore di serie A: occorre anche fare scelte giuste e far propria una mentalità e un atteggiamento vincente.

Vuoi cominciare a fare sul serio o aspetti che il mercato ti estingua definitivamente? Io lavoro a risultato step to step!

Vuoi leggere “Vali quanto il tuo business” – Clicca qui

Sarò ben lieto di darti dei consigli sulla tua attività. Scrivimi!!!

tre_frecce_rosse_animate

Cliccando su INVIA si autorizza il consenso alla privacy:

Cliccando su INVIA si autorizza il consenso alla privacy: Ho letto l’infomativa alla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell´art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e all’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003 e all’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. Potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

Annunci

IL TUO BUSINESS TI HA RESO SCHIAVO?

scegliereLa maggior parte di noi ama riconoscersi in una famiglia, in un clan, in una categoria professionale, in un nucleo sportivo o politico: siamo animali sociali e come tali ci sviluppiamo in rapporto al gruppo del quale facciamo parte. E’ il gruppo ad imporci le regole del gioco: le norme, le gerarchie e i valori, che accettiamo (oppure che mettiamo in discussione) sono quelli del gruppo all’interno del quale riconosciamo i nostri, mentre definiamo “gli altri”, quelli che al contrario non ne fanno parte. Che vogliamo o no, abbiamo gli stessi bisogni e subiamo le stesse pressioni degli altri componenti del gruppo e se, all’interno di questo, vogliamo farci degli amici, dobbiamo anche partecipare attivamente alle sue attività.

L’apprezzamento si manifesta sotto moltissime forme che vanno dalle parole e i gesti affabili alle carezze, i regali, le telefonate e le piccole attenzioni: l’apprezzamento è un elemento indispensabile di tutte le relazioni. Le manifestazioni di stima non possono, però, essere meccaniche: in questa delicata materia che ci sta tanto a cuore, siamo tutti in grado di distinguere un gesto sincero da uno forzato. Mentre, sforzarsi di manifestare apprezzamento per cose che ci disapprovano non è necessario né utile: basta semplicemente lasciare apparire l’ammirazione o la riconoscenza che si sentono sinceramente. Si tratta di indursi a dire quello che per timidezza o per paura (o per aggressività o cattive abitudini) si ha l’abitudine a tenere per se.

Ma come puoi entrare a far parte di un gruppo in un’azienda?

Entrare in un’azienda non è mai facile: i ruoli di leadership sono mal definiti, l’architettura organizzativa è praticamente sconosciuta e gli aspetti politici sono ancora più complessi del solito. Ma queste transizioni stanno diventando sempre più comuni; per l’incapacità di costruire bacini interni di talento e per l’onnipresente necessità di conseguire una crescita globale, sempre più imprese ricercano dirigenti all’esterno per poi tentare di “integrarli” in qualche modo. Di conseguenza, le aziende che hanno speso e spendono tempo e denaro in quantità per identificare e assumere manager di talento non possono consentire che questi nuovi manager diano una performance inadeguata o, peggio, che gettino la spugna e decidano di andarsene prima di aver potuto incidere sui risultati. È qui che entra in gioco l’inserimento efficace. Se i nuovi manager vengono accolti in un ambiente favorevole, che li incoraggia a realizzare le loro aspirazioni personali e quelle dell’organizzazione, diverranno produttivi in tempi molto più brevi e saranno più inclini a trattenersi per un periodo significativo. Anche se oggi la sfida dell’ingresso in una nuova azienda riceve più attenzione, in quanto risulta sempre più difficile assumere talenti per ogni ruolo aziendale che dedicano il loro tempo per il bene comune dell’impresa. Se vuoi far parte di un’impresa devi avere passione, problem solving, organizzazione, intraprendenza, spirito di sacrifico, volontà e determinazione. A volte capita che per alcuni tutto è dovuto ed è più facile incolpare il sistema che loro stessi per la loro inefficienza.

static1.squarespace.comSe vuoi una cosa devi crederci a tal punto da non rinunciarci mai!

Notare altresì che la sfida dell’entrata in una nuova organizzazione non riguarda solo i casi in cui i nuovi manager passano da un’impresa all’altra, ma anche il caso in cui il manager transiti da un business unit all’altra nell’ambito della stessa azienda. In media il passaggio da una divisione all’altra della stessa azienda si considera problematica quanto l’ingresso in una nuova azienda. La ragione principale di questo fenomeno è che le divisioni della stessa società hanno spesso sottoculture molto diverse, per effetto di acquisizioni affrettate o dell’attività specifica di una determinata business unit.

Se vuoi far parte di un gruppo aziendale devi fare delle scelte che ti portano a credere nelle tue aspirazioni e desideri. Altrimenti è inutile lamentarsi della situazione che stai vivendo senza far niente per cambiare. Al confine delle scelte ci sei solo te e ciò che vuoi veramente. Puoi sentirti schiavo del tuo lavoro se non ti piace e passare una vita a lamentarti di questo e di quello! È ciò che vuoi?

La realizzazione personale si ha quando la qualità della tua vita è straordinariamente appagata da scelte concrete che il tuo cammino di vita accoglie con passione. Aspettare a compiere dei passi può portarti ad aspettare ciò che verrà in un tempo indefinito o non verrà mai. Quindi cosa aspetti a prenderti la tua rivincita e essere un professionista di serie A? Se vuoi ora la tua rivincita comincia ad essere un manager bastardo, ovvero colui che non accetta più perdite di tempo, illusioni e compromessi. Da ora compi la tua scelta senza badare a ciò che dice la gente e soprattutto segui i tuoi sogni, perchè tra un pò di anni potrebbe essere troppo tardi. Lascia perdere coloro che vogliono farti fare le cose con i piccoli passi! Fare i piccoli passi è un modo per placare eventuali ferite se fallisci trovando una scusa per ogni mancanza. Fai le cose secondo i passi e i tempi che reputi più opportuni!

Vivi di obiettivi attrattivi, che collimano con ciò che vuoi essere!

Sganciati dalla massa, esci dagli schemi, respira, vivi! Le persone più interessanti che conosco sono coloro che non si lamentano mai e non incolpano nessuno, in quanto amano ciò che fanno ammettendo i loro errori equilibrando la loro vita al 100%. Qualsiasi cosa farai nel tuo business e qualsiasi sarà il risultato non ci rinunciare…rinunciare potrebbe in futuro aumentare i tuoi rimorsi e pentimenti! Se potessi scegliere ora cosa cambieresti nel tuo lavoro? Qualsiasi sia la tua scelta vai avanti verso il tuo obiettivo senza fermarti! Se hai una squadra coinvolgila e vivi con loro appassionatamente i successi! Cosa aspetti? Mettiti in cammino!

VUOI LEGGERE L’ARTICOLO COSTRUIRE UNA SQUADRA DI SUCCESSO? CLICCA QUI

Sarò ben lieto di dartei dei consigli sulla tua attività. Scrivimi!!!

tre_frecce_rosse_animate

Cliccando su INVIA si autorizza il consenso alla privacy:

Ho letto l’infomativa alla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell´art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n. 196. I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003. Potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

CERCASI BENZINAIO

                                                                                                                                                                                                                      SDFFFF             Desideri una Ferrari, ma la tua vita è un’utilitaria? Ti senti una Ferrari, ma non hai la benzina giusta? A volte ci vuole un’intera vita a trovare il carburante ideale per migliorare e credere nei propri sogni. Per avere successo devi avere un grande sogno. Coinvolgi in primis la tua vita e chi può appartenere ad essa. Circondati di persone affidabili. Se continui a rimandare, sarà la tua vita a rimandare te alla più grande delusione di rimorso o pentimento.

Dopo innumerevoli bla bla bla mi è venuto in mente un corso eroga benzina……..un corso sulle produttività e l’efficienza: GRATIS! 🙂
So che a te che leggi non serve….infatti lo faccio per la minoranza delle persone…non a te!

1 LEZIONE: come alzare il beneamato dalla sedia
2 LEZIONE: soffri di rimandite: caxxx tuoi!
3 LEZIONE: non ottieni risultati? Indovina di chi è la colpa?
4 LEZIONE: rimorso o pentimento? Tutte e due di creano un forte dolore!
5 LEZIONE: farsi le seghe mentali e avere pensieri che ti fanno stare sempre più giù!
6 LEZIONE: benedizione collettiva da un esorcista! 🙂
7 LEZIONE: faccio il venditore ma penso come uno delle poste italiane! Timbra timbra che il fatturato cala!

Se pensi che almeno una domanda ti appartiene…..scrivimi che per “disperazione” ti faccio il corso! Open!

static1.squarespace.com

55 SECONDI

1337556917_994307d25d_b

A volte servono 55 secondi per capire che tipo di direzione vuoi intraprendere. Magari passi una vita o del tempo a decidere cosa fare della tua vita e del tuo lavoro, fino al momento in cui è troppo tardi. Siamo troppo ancorati a rimanere nella posizione di partenza per la paura di soffrire e questo ci porta a non cambiare per il nostro bene e piacere. Per fare qualcosa al giorno d’oggi è impensabile, soprattutto se sei un venditore, farlo a stipendio. Vuoi un risultato? Alza il tuo “standard” e comincia prima di tutto a comunicare con le persone che sono intorno a te! Come puoi pensare di ottenere qualcosa se sei te il primo a pensare ad un tuo insuccesso?. Troppe volte si pensa di dover cambiare qualcosa, ma di non fare niente per ottenere un successo. È molto più facile starsene consapevoli con un dolore, per paura di compiere passi falsi, che intraprendere con slancio un risultato diverso dalla solita “storia”. Qui sta la differenza!

Quanto vali all’ora? Quanto vorresti valere all’ora? Ti rendi conto che questa distanza monetaria nel tuo business determina la tua insoddisfazione e soprattutto una grande frustrazione? Come puoi migliorare? Costruendo la porta per il tuo futuro con determinazione e passione! Come si fa? E’ più semplice di quanto puoi pensare! Altrimenti puoi decidere di trascorrere la tua vita pensando di distruggere qualsiasi tuo sogno!

Leggi l’articolo sul dolore e piacere clicca qui

Premetto che essere ricchi è direttamente proporzionale alla qualità di vita che hai ovvero al tempo libero che possiedi! Puoi guadagnare milioni di euro e non avere un minuto libero per le tue passioni. Ecco questo non è essere ricchi. Essere ricchi vuol dire godersi al pieno il proprio tempo tra le proprie passioni e massimizzare il tuo guadagno in proporzione ad un tempo lavorativo efficiente per il proprio stile di vita! Tutti abbiamo la possibilità di migliorare la qualità della nostra vita, sia in ambito personale che professionale. Molto frequentemente ci poniamo dei limiti per la scarsa fiducia che abbiamo in noi stessi e altre volte perchè non abbiamo gli strumenti idonei per andare avanti. Quante volte abbiamo il potenziale, ma ci arrendiamo perchè pensiamo che non è possibile? Quante volte rimandiamo decisioni accontentandoci delle nostre abitudini? Quante volte stiamo male per paura di cambiare? Quante volte vuoi rimandare in questa breve vita? Eppure possiamo cambiare! Possiamo cambiare abitudini, comportamenti, modi di pensare e modi di essere. Possiamo evolverci, crescere e diventare persone migliori. Possiamo prendere il controllo della nostra vita, piuttosto che essere controllati. Possiamo superare i limiti che ci siamo imposti nella nostra mente. Siamo molto di più di ciò che crediamo di essere, potremmo fare molto di più di ciò che facciamo, avere molto di più di quel che abbiamo e dare molto di più di ciò che diamo. Dobbiamo solo tirar fuori la motivazione che è dentro ognuno di noi!

Sarò ben lieto di darti dei consigli su te stesso e la tua attività. Scrivimi!!!

tre_frecce_rosse_animate

Cliccando su INVIA si autorizza il consenso alla privacy:

Ho letto l’infomativa alla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell´art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n. 196. I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003. Potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

 

 

CREDERCI O RIMANDARE?


Per gran parte della mia vita sono stato affascinato da ciò che spinge gli esseri umani a comportarsi in un certo modo.
Per quanto mi ricordi ho sempre desiderato scoprire che cosa colloca certi uomini e certe donne su un altro piano rispetto ai loro simili. Che cosa crea un leader, un realizzatore?
Come si spiega che in questo mondo ci siano tante persone che conducono un’esistenza tanto gioiosa nonostante avversità di ogni genere, mentre altre, che in apparenza hanno tutto quello che si può desiderare, conducono una vita di disperazione, rabbia e depressione? Le cose non cambiano; siamo noi che cambiamo!!!
Ciò che mi ha sempre incuriosito è come la gente faccia a ottenere risultati. Molto tempo fa mi sono reso conto che il successo lascia precisi indizi e che coloro i quali ottengono risultati eccezionali, compiono a tale scopo specifiche azioni. Se riesci a duplicare le azioni degli altri, puoi riprodurre anche risultati dello stesso tipo. Pensavo che, se avessi seminato, avrei anche raccolto. La prima porta rappresenta il sistema di credenze di una persona. Ciò in cui un individuo crede, quel che ritiene possibile o impossibile, determina in larga misura quello che può o non può fare. Un antico detto suona: “Se credi di poter fare qualcosa o se credi di non poterla fare, sei nel giusto.”…qualsiasi sia la tua strada nella tua attività cerca di renderla ricca di atteggiamenti e credenze potenzianti, che possano indurre il tuo pensiero e corpo al massimo livello di felicità! Nel tuo business devi creare i tuoi ecosistemi, crederci ed arrivare a rendere ciò in cui credi una straordinaria credenza potenziante! Quali sono le tue credenze in merito al lavoro? Se vuoi più info scrivimi a diego@diegocanali.com