VALI QUANTO IL TUO BUSINESS?

1-Innovative-IT-Business-Solution

Tutti noi nella nostra vita attraversiamo dei momenti più o meno felici nel nostro business e questo influenza il nostro stato di benessere.

Sei stufo di quello delle forti pressioni che subisci dall’esterno da amici, la tua famiglia e soprattutto il tuo lavoro? A volte capita di dover gestire la propria attività e non avere la minima idea di come risolvere alcune situazioni. Ci basiamo sulla nostra esperienza che al giorno d’oggi non basta al 100%. Ci accorgiamo che non si ha il controllo economico-finanziario della propria attività e nelle proprie tasche si hanno sempre meno soldi. Ho avete le tasche bucate oppure vi manca un metodo per riuscire ad agire e sviluppare il vostro business soprattutto in ambito economico-finanziario. Ti mostrerò come portare al successo la tua impresa apportando un vantaggio competitivo straordinario. A volte ci fermiamo e ci domandiamo: “Come posso andare avanti?” “E ora cosa faccio”? Ciò che ti ha spinto a creare la tua attività sicuramente è dettato dalla passione, ma i risultati a volte possono essere scoraggianti. Non so se sai che la maggior parte delle attività imprenditoriali sono destinate a fallire nei primi 10 anni! La metà il primo anno, l’80% delle restanti entro i primi 5 anni ed il resto nei seguenti anni. Di ogni 100 imprese solo 4 ce la fanno in 10 anni!
Viviamo in un’epoca in cui il sapere è fondamentale e l’ignoranza nel business porta ad una limitata se non completa mancanza di libertà d’azione. A volte mi stupisco di come le persone si fermano davanti ad alcuni investimenti monetari e poi magari sperperano denaro su denaro per consumi futili. Si lamentano del loro tenore di vita, ma non fanno niente per capire come possono cambiare visione. Non si formano e questo li porta ad un continuo e costante soffocamento da parte del mercato che non li accetterà più alle condizioni attuali in cui vogliono rimanere.
La mia passione è quella di aiutare le persone a fare il salto di qualità nel proprio business. Per molti il lavoro è un’estensione di se stessi. Se le cose nel proprio business non vanno bene andiamo in stress e non viviamo bene.
A quanto ammonta il tuo ricavo aziendale? Sai che non equivale al tuo reale guadagno? Se adesso smettessi di lavorare a quanto ammonterebbe nel tempo la tua sopravvivenza monetaria prima di finire a zero euro?…un mese…un anno…due anni…? In questo caso dovresti anche sapere quanto costi a te stesso giornalmente. Sei a conoscenza di quanto costa all’ora la tua persona? Oltre a te stesso come fai a mantenere ogni area della tua azienda dall’amministrazione, alla produzione, al marketing, alle vendite, etc?. E soprattutto come fai a mantenere le persone e sviluppare i loro ruoli in azienda ogni giorno?. Un errore comune è assumere persone in azienda che non hanno la più pallida idea del loro ruolo! Le persone sono la vera forza del cambiamento!
Chiunque ti dica che ha un business plan da qui ai prossimi 5 anni ti sta prendendo in giro! Il mondo sta cambiando troppo in fretta. Hai bisogno di un metodo che sappia guidarti dandoti flessibilità per cambiare e adeguarti a qualsiasi cambiamento economico-finanziario di successo. I cambiamenti sono dovuti a tecnologia, culture, competitività e efficienza! Devi imparare ad essere flessibile e il più rapido possibile. Rispondi a queste domande: dove sei oggi e cosa ti accadrà se non cambi direzione al tuo business? Perchè sei in questo business? Se tornassi indietro quali sono gli errori che non commetteresti più nella tua attività? Cosa vorresti cambiare adesso per migliorare la tua impresa? Quale è la tua strategia? Quale è la vera identità del tuo business?
Sei un manager o un leader? Sei davvero l’imprenditore che pensi di essere? Cosa vedi, provi o senti quando pensi a te stesso e alla tua vita da manager, imprenditore o professionista? Quali sono gli obiettivi per il 2015 che intenderai realizzare? Quali azioni porteranno a compiemento i tuoi obiettivi? Chi sono i tuoi attuali clienti? Quanti clienti dovresti avere per raggiungere il guadagno sperato? Puoi agire su pochi clienti a prezzi elevati o viceversa. L’importante è che hai una strategia e delle azioni specifiche per raggiungere il ricavo pianificato nell’anno.
Ma quanti credi di valere all’ora? Dimmi quale è la cifra all’ora che pensi di valere (non quanto prendi realmente, ma la cifra che sogni di prendere all’ora). Adesso ti chiedo di dividere il tuo ricavo annuo netto reale per 365 giorni e poi dividi per 8 ore. Questa cifra è il tuo compenso orario reale. Adesso ti chiedo di sottrarre la cifra che pensi di valere all’ora con la cifra che prendi attualmente all’ora. Più la distanza monetaria è elevata, più il tuo stato di insoddisfazione sarà elevato. Facciamo un esempio: supponiamo che pensi di valere 100 euro all’ora. Dal tuo calcolo hai uno stipendio annuale di 30.000 euro nette che diviso 365 giorni di un anno e poi diviso 8 (ore di lavoro medie giornaliere) darà un compenso orario netto di 10,27 euro. La differenza tra 100 euro e 10,27 euro è di 89,73 euro. Quest’ultima cifra indica il tuo grado di insoddisfazione monetaria. E’ come dire che ti senti una ferrari e guidi un triciclo. Cosa non ti ha permesso di guidare la tua ferrari? Cosa ti ripeti giornalmente pur di non compiere il primo passo verso la tua libertà?
In quale ciclo di vita è la tua attività? Il ciclo di sviluppo di un attività ha una nascita, una crescita, una maturità e infine un declino. Dove pensi di collocarti? Individuato il tuo punto nel tuo ciclo di vita di business…cosa non ti permette di progredire verso una nuova identità? Pensi che il tuo business debba esser rilanciato verso nuovi successi? Quali sono le azioni che porterebbero a risultati straordinari la tua attività? Sei fai la cosa giusta nel momento sbagliato non otterrai risultati eccellenti! Se invece fai la cosa giusta al momento giusto il successo è esponenziale.
Magari hai un business di successo, ma è in un settore ormai troppo vecchio per il mercato! Ancor più grave se utilizzi il sistema di direzione di business di 30 anni fa che molto probabilmente non è in linea con la realtà odierna. Immagina solo il sistema di comunicazione digitale. Per raggiungere 50 milioni di utenti via radio servivano 40 anni, per la tv 13 anni, internet  4 anni, I-pod 3 anni, facebook 2 anni!! Se non stai al passo con i tempi vieni sbattutto fuori e senza preavviso!
E’ arrivato il momento di prendere una decisione importante, altrimenti la tua posizione sul mercato potrebbe compromettersi!
Anticipa gli eventi, individua quello che potrebbe accadere, in modo da poter sfruttare tutto questo agendo e non reagendo. Il tuo business ha un unico scopo di generare clienti con il marketing e l’innovazione. Se non sai differenziarti ed essere unico non puoi fare soldi a sufficienza. In cosa sei realmente differente dai tuoi concorrenti? Perchè una persona dovrebbe diventare tuo cliente? Devi avere un’identità, una storia e soprattutto individuare il target di riferimento. Il tuo cliente ideale che identità e caratteristiche possiede? Non puoi vendere a tutti, ma solo a clienti appassionati di ciò che fai! Devi creare una cultura, una filosofia in cui gli altri possano credere e aver fiducia.
Non puoi proporti sul mercato se non sei il protagonista nel tuo settore. Devi emergere davanti a tutti grazie al tuo valore personale. I tuoi clienti non comprano il tuo prodotto o servizio, ma la tua identità e la fiducia che trasmetti. La tua identità ha un valore unico sul mercato se ben comunicata. Posizionati e si unico nel tuo settore…i secondi my friend non vengono mai ricordati! E’ come se ti domando chi è arrivato decimo agli ultimi campionati mondiali di calcio!!! Capisci???.
Impara ad ottimizzare e ad innovarti. Oggi devi essere capace di far crescere il tuo fatturato del 30% entro un anno e per farlo serve una forte azione. Serve un metodo che ti porti a cambiare immagine alla tua attività con sistemi di marketing e di vendita moderni e di ultima generazione!
Acquisisci le tecniche per gestire le tue finanze. E’ impensabile che a fine anno guadagni meno di un tuo dipendente o poco rispetto alle ore che lavori….conosco aziende milionare che alla fine per le ore lavorate e sotratti tutti i costi sono a un passo dal baratro…. E’ impensabile che non riesci ad attuare un controllo di gestione periodico nella tua attività. Conosco aziende che non hanno la minima idea della gestione finanziaria….vedi ad esempio trattative sui mutui o tassi attivi/passivi, valenze, etc. E’ impensabile che non sai gestire i flussi di cassa economici-finanziari della tua attività. Capire come si crea un piano di business e come gestirlo è l’arma più potente che puoi avere.

Devi tirare fuori ogni risorsa che hai e cambiare la tua mentalità! Libera il tuo potenziale, per la tua squadra e per chi ti sta intorno. Se ti interessa giocare la partita a questo livello, e non vivere di rimpianti e rimandare, comincia ora a costruire il tuo business vincente.

Sarò ben lieto di darti dei consigli sulla tua attività. Scrivimi!!!

tre_frecce_rosse_animate

Cliccando su INVIA si autorizza il consenso alla privacy:

Ho letto l’infomativa alla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell´art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n. 196. I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003. Potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

 

Annunci

CERCASI BENZINAIO

                                                                                                                                                                                                                      SDFFFF             Desideri una Ferrari, ma la tua vita è un’utilitaria? Ti senti una Ferrari, ma non hai la benzina giusta? A volte ci vuole un’intera vita a trovare il carburante ideale per migliorare e credere nei propri sogni. Per avere successo devi avere un grande sogno. Coinvolgi in primis la tua vita e chi può appartenere ad essa. Circondati di persone affidabili. Se continui a rimandare, sarà la tua vita a rimandare te alla più grande delusione di rimorso o pentimento.

Dopo innumerevoli bla bla bla mi è venuto in mente un corso eroga benzina……..un corso sulle produttività e l’efficienza: GRATIS! 🙂
So che a te che leggi non serve….infatti lo faccio per la minoranza delle persone…non a te!

1 LEZIONE: come alzare il beneamato dalla sedia
2 LEZIONE: soffri di rimandite: caxxx tuoi!
3 LEZIONE: non ottieni risultati? Indovina di chi è la colpa?
4 LEZIONE: rimorso o pentimento? Tutte e due di creano un forte dolore!
5 LEZIONE: farsi le seghe mentali e avere pensieri che ti fanno stare sempre più giù!
6 LEZIONE: benedizione collettiva da un esorcista! 🙂
7 LEZIONE: faccio il venditore ma penso come uno delle poste italiane! Timbra timbra che il fatturato cala!

Se pensi che almeno una domanda ti appartiene…..scrivimi che per “disperazione” ti faccio il corso! Open!

static1.squarespace.com

55 SECONDI

1337556917_994307d25d_b

A volte servono 55 secondi per capire che tipo di direzione vuoi intraprendere. Magari passi una vita o del tempo a decidere cosa fare della tua vita e del tuo lavoro, fino al momento in cui è troppo tardi. Siamo troppo ancorati a rimanere nella posizione di partenza per la paura di soffrire e questo ci porta a non cambiare per il nostro bene e piacere. Per fare qualcosa al giorno d’oggi è impensabile, soprattutto se sei un venditore, farlo a stipendio. Vuoi un risultato? Alza il tuo “standard” e comincia prima di tutto a comunicare con le persone che sono intorno a te! Come puoi pensare di ottenere qualcosa se sei te il primo a pensare ad un tuo insuccesso?. Troppe volte si pensa di dover cambiare qualcosa, ma di non fare niente per ottenere un successo. È molto più facile starsene consapevoli con un dolore, per paura di compiere passi falsi, che intraprendere con slancio un risultato diverso dalla solita “storia”. Qui sta la differenza!

Quanto vali all’ora? Quanto vorresti valere all’ora? Ti rendi conto che questa distanza monetaria nel tuo business determina la tua insoddisfazione e soprattutto una grande frustrazione? Come puoi migliorare? Costruendo la porta per il tuo futuro con determinazione e passione! Come si fa? E’ più semplice di quanto puoi pensare! Altrimenti puoi decidere di trascorrere la tua vita pensando di distruggere qualsiasi tuo sogno!

Leggi l’articolo sul dolore e piacere clicca qui

Premetto che essere ricchi è direttamente proporzionale alla qualità di vita che hai ovvero al tempo libero che possiedi! Puoi guadagnare milioni di euro e non avere un minuto libero per le tue passioni. Ecco questo non è essere ricchi. Essere ricchi vuol dire godersi al pieno il proprio tempo tra le proprie passioni e massimizzare il tuo guadagno in proporzione ad un tempo lavorativo efficiente per il proprio stile di vita! Tutti abbiamo la possibilità di migliorare la qualità della nostra vita, sia in ambito personale che professionale. Molto frequentemente ci poniamo dei limiti per la scarsa fiducia che abbiamo in noi stessi e altre volte perchè non abbiamo gli strumenti idonei per andare avanti. Quante volte abbiamo il potenziale, ma ci arrendiamo perchè pensiamo che non è possibile? Quante volte rimandiamo decisioni accontentandoci delle nostre abitudini? Quante volte stiamo male per paura di cambiare? Quante volte vuoi rimandare in questa breve vita? Eppure possiamo cambiare! Possiamo cambiare abitudini, comportamenti, modi di pensare e modi di essere. Possiamo evolverci, crescere e diventare persone migliori. Possiamo prendere il controllo della nostra vita, piuttosto che essere controllati. Possiamo superare i limiti che ci siamo imposti nella nostra mente. Siamo molto di più di ciò che crediamo di essere, potremmo fare molto di più di ciò che facciamo, avere molto di più di quel che abbiamo e dare molto di più di ciò che diamo. Dobbiamo solo tirar fuori la motivazione che è dentro ognuno di noi!

Sarò ben lieto di darti dei consigli su te stesso e la tua attività. Scrivimi!!!

tre_frecce_rosse_animate

Cliccando su INVIA si autorizza il consenso alla privacy:

Ho letto l’infomativa alla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell´art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n. 196. I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003. Potrai cancellarti in qualsiasi momento con un semplice click.

 

 

LA DIFFERENZA DEI 5 PASSI

Frau geht entlang des StrandesTutto quello che ho ottenuto nella mia vita è il frutto di una pianificazione. Questo non significa che non mi è capitato niente di spontaneo, bensì che mi sia sempre molto ben chiaro in che direzione voglio tendere. Gli studi dimostrano che  raggiungere gli obiettivi fa la differenza nella realizzazione del proprio successo, e le vite dei grandi uomini della storia lo dimostrano. Perciò, qualsiasi cosa vuoi raggiungere, devi assolutamente avere dei traguardi; ma come li pianifichi può determinare una grande differenza.

I 5 passi per cambiare:

– Scrivi obiettivi abbastanza attraenti e specifici da farti alzare al letto la mattina;

– Concentrati su ciò che vuoi veramente e fallo unicamente per il benessere personale e degli altri;

– Accertati che i tuoi obiettivi riguardano solamente te;

– Suddividi gli obiettivi per fasi temporali in modo da rendere più facile metterli in pratica;

– Abituati all’azione… non è necessario vedere l’intera scala, basta fare il primo gradino!.

I 5 passi per non cambiare:

– Non alzarti dal letto la mattina e se proprio devi farlo…vivi alla giornata sperando nella buona sorte;

– Bada molto al giudizio degli altri e se qualcosa non va nel verso giusto è un tuo diritto piangerti addosso, attribuisci la colpa all’esterno, invidia il prossimo, pensa che tutto è contro di te, giudica quello che accade e pensa che nessuno ti capisce;

– Attendi molto nel decidere di cambiare. Se poi decidi di fare qualcosa di diverso, pensa al rischio che potresti correre!. Un dolore certo che ti fa star poco bene (es. l’ambiente che stai vivendo, etc) in cambio di un possibile dolore ancor più forte o addirittura un piacere! Il rischio è enorme e non cambiare ti permette di andare avanti senza rischiare un possibile insuccesso!;

– Continua a fare le cose di ogni giorno. Non cambiare le abitudini anche se ci stai male, intanto non dipende da te, ma dall’ambiente che ti circonda;

– Non ripetere le azioni giornalmente perché potresti illuderti di riuscire. Se poi sbagli ti è permesso dire: “Lo avevo detto io!”. Devi essere discontinuo e compiere le azioni solo quando te la senti e rimandandole a tuo piacimento. Così avrai una scusa se non riesci per incolpare qualcuno….com’è giusto che sia!.

static1.squarespace.com

Quale dei due passi scegli? In quali dei due passaggi ti riconosci?

Devi sapere che le persone cambiano solo e unicamente quando il dolore è talmente forte da spingerle a cambiare in attesa di un piacere. Ti è mai capitato di smettere di fare un’azione che in passato ripetevi spesso? Quell’azione che ti provocava tanti problemi? Ad esempio…..Hai smesso di fumare? Hai cambiato alimentazione? Hai cominciato ad avere una vita sociale? Ti ricordi cosa ti ha permesso di cambiare in passato? Quali sono state le tue azioni specifiche? E’ molto probabile che ti sei pianificato una strada che ti ha condotto a un maggiore piacere e successo personale.

Se non costringi la tua mente e il tuo corpo a credere e compiere le azioni è molto probabile che stai vivendo una vita vuota senza obiettivi! Se in questo momento stai attraversando un periodo di forte dolore e non stai cambiando direzione, è possibile che quello che stai facendo ti consuma, ma la paura di fare un passo nell’incerto ti porta a paura e stress. Vai avanti verso qualcosa che non ti faccia avere credenze limitanti su te stesso e su ciò che ti circonda. Se avverti molto il giudizio altrui e sei condizionato dall’ambiente in cui stai è molto probabile che torturi il tuo corpo e la tua mente alla disfatta e alla solitudine dei sensi.

La differenza sta in come percorri la strada dei tuoi obiettivi ogni giorno e non l’arrivo. Se avverti una forte insoddisfazione in te, è arrivato il momento di cambiare alcune cose per renderle eccellenti. Pensa a qualcosa che ti piacerebbe fare e che comporta un margine di rischio. Prenditi un po’ di tempo, qualche minuto per pensare se la decisione che stai prendendo può nuocere a te stesso e agli altri.

CLICCA QUI PER L’ARTICOLO “CREDERE PER DIVENTARE”

Se non hai risposte cerca di sforzare la tua mente a immaginare un obiettivo e azione immediata. All’inizio sarai disorientato, ma magicamente troverai tutte le risorse. Non mollare mai il tuo obiettivo, anche se sei respinto, anche davanti a mille no…vai avanti! Le lezioni che stai imparando lungo la strada ti permetteranno di migliorare. Le persone che credono in loro stesse chiamano i fallimenti: “imprevisti e grandi opportunità!”. Vedono sempre un lato positivo in ogni cosa che gli accade!.

Se ti fermi alle prime difficoltà, è molto probabile che l’idea che hai di te sia un po’ bassa. Di cosa hai bisogno per riuscire? Come puoi utilizzare quello che fai per te stesso?

Se non stai ottenendo risultati in quello che fai è molto probabile che non hai obiettivi e azioni per ottenerli. Quali sono stati i principali obiettivi che hai ottenuto l’anno passato nella tua sfera lavorativa, d’amore e di benessere? Quali sono state le azioni che ti hanno portato a un cambiamento? Non è importante il successo che hai ottenuto, ma i passi che hai fatto per progredire verso il tuo obiettivo. A volte capita di non raggiungere completamente un obiettivo, ma di averci messo tutto l’impegno passo dopo passo. E questo crea la differenza per migliorare ogni giorno!. Altre volte capita invece di starsene fermi al punto di partenza per la paura di fare un piccolo passo in avanti, perchè avvolti da mille pensieri che di concreto non hanno niente.

Tu da che parte stai? Trovi difficoltà a rispondere?

Adesso cambiamo! Scrivi 3 obiettivi da fare per il prossimo mese.

CLICCA QUI PER L’ARTICOLO “CREDERCI O RIMANDARE”

Gli obiettivi dovranno essere raggiungibili, temporali, specifici e molto attraenti. Scrivi obiettivi che ti portano a un cambiamento.

Fatto?

Adesso scrivi le azioni da fare periodicamente per raggiungere straordinariamente bene questi obiettivi. Ad esempio: “Devo mantenermi in forma. Andrò a correre tre volte a settimana ogni volta un’ora con successivi esercizi di stretching per altri venti minuti”….. “Per vendere devo fare almeno trenta telefonate al giorno parlate”…. “Per vivere in armonia e non da solo devi conoscere almeno cinque persone nuove a settimana ascoltandole, confrontandomi e accettando le critiche…scrivendomi su un taccuino tutto ciò che mi accade”…”Farò un viaggio al mese”…etc etc

Ogni volta che “rimandi” le azioni, stai facendo morire i tuoi obiettivi…! Il non adempiere ai tuoi obiettivi, al di là del risultato finale, comporta un’umiliazione verso te stesso! Ogni volta che non adempirai alle azioni programmate per ogni obiettivo, dovrai pagare una tassa di 50 euro ad azione non effettuata! Ci stai? Quanto ti costa non assolvere i tuoi obiettivi e cambiare? Se fossi in te comincerei adesso prima che sia troppo tardi e i rimorsi prendanno il sopravvento!

COME GESTIRE LA PROPRIA ATTIVITÁ NEL 2015!

Qualità e percezione della qualità, analisi dei costi, controllo di gestione, valutazione delle performance e analisi dei disservizi e comunicazione! Al giorno d’oggi vuoi competere in serie A o vuoi continuare a giocare sotto ai campini di casa?
Ogni imprenditore, manager o professionista in ogni momento dell’anno (io consiglio ogni mese/settimana), ha l’obbligo di verificare i dati economici-finanziari della sua attività e verso fine anno ha il dovere di redigere un bilancio di previsione per l’anno successivo e controllarlo passo dopo passo. Il più delle volte questo non viene fatto per ignoranza nel gestire e individuare i numeri corretti per i calcoli di gestione, scarsa tempestività dei dati o peggio ancora rimandare e cullarsi sul “ho sempre fatto così, che vuoi che accada”!
static1.squarespace.com
Ti pongo un esempio pratico….se hai fatturato “x” euro questo anno….ad ora a quanto ammontano le tue spese economiche e finanziarie?? Se non hai il dato a portata di mano e ti resta difficile reperirlo un problema c’è! Il dato problematico è che la tua ipotetica liquidità viene rosicchiata giorno dopo giorno e tu non te ne accorgi….preso da mille cose secondarie rispetto al fattore denaro che dovrebbe essere in cima ai tuoi pensieri! Magari stai facendo tutto quello che pensi sia necessario fare, ma sul tuo controllo direzionale hai gli occhi bendati….pensi che non sia il tuo ruolo! Magari stai facendo mille ruoli e non quello che ti compete veramente! Quanta energia sprecata! Vedo professionisti che si scandalizzano quando pagano le tasse o imposte….e dicono: “ma così tanto???“…..e poi si lamentano con questo e quell’altro…quando in realtà gli unici colpevoli sono loro stessi…in quanto potevano calcolare per tempo le tasse e/o imposte. E’ come dire che ti sei permesso una cena da 50 euro…..ma se nel tuo bilancio quelle 50€ erano indispensabili per coprire parte delle tasse/imposte non ci saresti stato. Giusto?. Oppure potevi investire quelle 50 euro a fronte di un ricavo di investimento di 300 euro! Ma come fare a sapere tutto ciò? Ancora pensiamo che il commercialista ci risolve i problemi! Un commercialista al massimo ti riordina i conti e ti può dare di consigli…ma sempre dopo che il problema si è verificato…e intanto può accadere che la tua azienda è in rosso e tu stai andando a picco sommerso da debiti con interessi passivi bancari. Ma alla cena non si rinuncia mai! Scommetto che non è il tuo caso!
Fai un esercizio con me: dividi il tuo guadagno annuale per 365 giorni. Fatto? Il dato ottenuto dividilo per 8 ore di lavoro (ipotetica giornata da dipendente). Fatto? Il dato che è uscito fuori è quanto vali sul mercato all’ora. Se ad esempio guadagni 35000 euro nette all’anno (dato ipotizzato con scorporo di imposte e tasse) il dato all’ora netto è 11,98 euro l’ora. Ora ti domando…quanto hai speso durante l’anno? Facendo un rapido calcolo, molto ottimista, hai speso per ipotesi compreso tutto al netto il 60% del tuo guadagno ovvero 21000 euro. Il tuo costo orario netto è 7,19 euro. La differenza tra il ricavo e il costo è uguale a 4,79 euro all’ora…che risulta essere il tuo ipotetico reddito operativo orario netto. Ammettiamo che non devi gestire la parte finanziaria nel tuo bilancio (sarebbe ancor peggio!).
Il tuo utile anno è di 14000 euro risparmiate! Ora la mia domanda è semplice: se guadagni quella cifra e in banca non hai denaro….Come lo hai speso? Se è rivolto a investimenti. Quali?. Il tuo conto corrente rincorre in continuazione il pagamento di fornitori, anticipazioni di cassa con l’iva, spese poco oculate, calcolo delle immobilizzazioni in azienda esagerate, etc etc. Devi pensare a un controllo di gestione ora!

Mettiamo il caso che sai tutto della tua attività! I dati sono in linea con quelli previsti all’inizio dell’anno? Quali sono gli scostamenti? Come vanno interpretati? Come hai affrontato i vari cambiamenti di mercato e di consumo? Ti sei differenziato o sei rimasto il solito generalista??? Hai un database segmentato per territorio, custer di riferimento e per tipo di cliente?
Fare impresa oggi, in qualunque settore, richiede uno sforzo di previsione e controllo mai visto prima!

Conoscere il costo di produzione dei propri servizi è la chiave di gestione delle attività. Associare un controllo di gestione che raffronti dati economici e dati di produzione, consente di misurare quali sono i servizi e i prodotti da monitorare con attenzione.
Analizzare sistematicamente i dati  è forse l’aspetto più complesso. Cosa rappresenta per il mercato la mia attività? Come può far fronte la mia attività in un mercato sempre più competitivo? Conosco il mio cliente per desideri, bisogni e aspirazioni? Ho un database strutturato e in tempo reale per cliente, per conto economico, patrimoniale e finanziario? Ho il controllo delle spese medie, rotazioni d’acquisto, margini e ricarichi di vendita, analisi dei prezzi, segmentazioni di mercato, analisi commerciali, vendite, produzioni, acquisti, etc?

Non mi dir che hai tagliato i costi a seconda dl tuo umore mattutino!

Prima di mettere in pratica tagli drastici o modifiche importanti del proprio modello di business, va fatta una accurata analisi, per considerarne gli effetti a medio e lungo termine.
Tagliare un costo è un’azione immediata e a breve termine. Se il costo è di qualità dobbiamo proiettare il costo nel breve medio e lungo termine per capire su cosa si va a incidere in termini aziendali.
Tutti i mondi  professionali, infatti,  sono inquadrati  da almeno due punti di vista, quello del cliente e quello del professionista. Immaginate una stanza all’interno della quale si svolgono i servizi e le attività professionali, e sui due lati opposti le porte, da cui osservare ciò che avviene. Da una porta si affaccia il cliente e dall’altra il professionista. Inquadrano ciò che avviene nella stanza da due punti vista diversi. Il cliente ha un’aspettativa nei confronti del professionista e il professionista ha un’aspettativa nei confronti del cliente. A volte questa aspettativa non viene soddisfatta per la mancata misurazione dei bisogni espliciti e impliciti del nostro cliente.

 TI INTERESSA L’ARTICOLO SU COME APRIRE UN NEGOZIO? CLICCA QUI

E’ importante saper comunicare secondo il codice del “cliente” e non secondo il proprio. Ciò non significa che la qualità specifica non è importante, anzi mai come oggi è importante la qualità. In tempi di crisi le persone preferiscono spendere i propri soldi in sicurezza e fiducia.
Chi intende rimanere sul mercato deve conoscere questi aspetti. Gestire un’attività senza comprenderne la gestione economica e fiscale, senza investire nella comunicazione, senza fare controllo di gestione, senza investire nel team con una visione di medio termine e senza misurare i disservizi secondo l’ottica combinata della qualità specifica e della qualità percepita, può significare passare da professioni affascinanti o di grande responsabilità a professioni stressanti e insoddisfacenti.
Lo sforzo necessario per gestire bene la propria attività nel 2015 è quello di avere una accurata gestione e una buona comunicazione. La ricetta del successo 2015.

Il mio metodo “Business Vincente” permette che la tua attività di business possa essere creata o rinnovata sia in termini di sviluppo personale e commerciale abbinati al controllo di gestione ovvero i tuoi sacri numeri economici-finanziari! Il metodo prevede una serie di azioni concrete passo dopo passo sul tuo business e territorio di riferimento! Ti alleno passo dopo passo nel tuo business creando con te strategie e azioni che ti porteranno a straordinari risultati e nuove consapevolezze!